Alla scoperta della Liguria di Byron e Shelly

Portovenere from the sea
Portovenere

Racchiusa tra Lerici e Portovenere, si insinua nella costa ligure una profonda insenatura che regala alcuni degli scorci paesaggistici più belli e unici del Bel Paese. È questo il Golfo della Spezia. Tappa imperdibile del Grand Tour ottocentesco, grazie ai suoi scorci mozzafiato sul mare e ai suoi pittoreschi paesini, è stato da sempre in grado di attrarre turisti e viaggiatori da tutto il mondo. Conosciuto anche come Golfo dei Poeti, deve questo secondo (e sicuramente più rinomato) nome al fatto che tra le tante personalità che lo scelsero nei secoli come meta privilegiata dei loro viaggi, molti erano artisti e poeti.
Lord Byron si innamorò di Lerici quando una brutta febbre lo costrinse a soggiornarvi. Mary e Percy Shelly scelsero invece San Terenzo, dove soggiornarono nel 1822 a Villa Magni, la splendida casa bianca con architettura ad arcate affacciata sul mare. Trascorse qui alcuni giorni anche Virginia Woolf, durante il suo viaggio in Italia.  David H. Lawrence, l’autore de “L’amante di Lady Chatterly” prediligeva invece Fiascherino, quale “buen retiro” per eccellenza in cui trattenerso insieme alla compagna, la rossa Frieda, sorella del Barone Rosso, il leggendario aviere tedesco.
Ai giorni nostri, il modo migliore per scoprire queste meraviglie è senz’altro dal mare. Per i nostri ospiti abbiamo pensato ad una gita in barca di un giorno, da vivere romanticamente in due o, per un maggiore divertimento, insieme a tutta la famiglia. A bordo di un’imbarcazione privata, si evita la fastidiosa calca dei turisti e le lunghissime code per l’imbarco che si formano sempre davanti ai battelli pubblici.